VESPAIO AREATO COLOSSEO

ALTEZZA DA 45 A 200 CM

VESPAIO AREATO COLOSSEO

È di facile applicazione, l’estrema leggerezza e rigidezza degli elementi rende veloce e sicura la fase di posa. TEGOPLAST è munito di speciali incavi alle estremità che ne facilitano l’appoggio sulle file di ARCOPLAST.

È costituito dagli elementi modulari ARCOPLAST (di dimensioni cm Ø 12,5 h 35 e lunghezza 50, spessore 3 mm) e TEGOPLAST nelle diverse altezze cm (10, 14, 18, 23), lunghezza cm 82 e larghezza cm 42, spessore 3 mm.
Essi hanno funzione isolante e di casseri a perdere e consentono la realizzazione di vespai aerati in cemento armato nella costruzione e ristrutturazione di fabbricati civili ed industriali. L’inserimento del tubo in PVC rigido Ø 12,5 /sp. 2,3 mm tra l’ARCOPLAST e la BASE consente di regolare l’altezza a seconda delle esigenze a partire da cm 45 fino a 200. Questo sistema rappresenta una efficace alternativa ai vespai tradizionali costruiti con pietrame o tavellonato su muretti di mattoni.
È di facile applicazione, l’estrema leggerezza e rigidezza degli elementi rende veloce e sicura la fase di posa. TEGOPLAST è munito di speciali incavi alle estremità che ne facilitano l’appoggio sulle file di ARCOPLAST. Questi elementi si tagliano facilmente per adattarli alla quota del piano stabilito ed alla conformazione planimetrica delle fondazioni.

I VANTAGGI DEL VESPAIO AREATO “COLOSSEO”

  • È di facile applicazione, l’estrema leggerezza e rigidezza degli elementi rende veloce e sicura la fase di posa. TEGOPLAST è munito di speciali incavi alle estremità che ne facilitano l’appoggio sulle file di ARCOPLAST.
  • Questi elementi si tagliano facilmente per adattarli alla quota del piano stabilito ed alla conformazione planimetrica delle fondazioni.
  • L’ampio interasse nelle due direzioni rispettivamente di cm 96 e 50 permette un agevole passaggio degli impianti. L’ispezionabilità e la possibilità di interventi di manutenzione e/o integrazione di impianti nel futuro, può avvenire tramite chiusini predisposti in fase di realizzazione del vespaio.
     
  • Assicura una protezione dalla risalita di umidità dal terreno garantendo la salubrità degli ambienti.
     
  • Una efficace ventilazione in tutte le direzioni mediante appositi fori di aerazione disposti opportunamente lungo le pareti perimetrali e convogliati verso l’esterno tramite tubazioni.
     
  • Favorisce la dispersione di gas radioattivi (radon) che affiorano dal sottosuolo.
     
  • Realizza un’idonea armatura, un ottimo collegamento delle travi di fondazione, opportunità particolarmente vantaggiosa in zona sismica.
     
  • Assicura una elevata capacità portante (oltre 100 kN mq) idonea per le pavimentazioni industriali di tipo pesante.
     
  • Garantisce un notevole risparmio nei consumi di calcestruzzo.

AZIONI PRELIMINARI

Eseguire un getto di pulizia con calcestruzzo magro per la formazione di un piano di posa ben livellato del vespaio.

1. PREASSEMBLAGGO

degli elementi che costituiscono la struttura verticale, “arcoplast con base”. Per altezze superiori a 45 cm tagliare preventivamente i tubi in PVC rigido Ø 125 dell’altezza voluta e interporli tra ARCOPLAST e pezzo BASE costituendo le colonne portanti.

Successivamente collegarle tra loro seguendo la direzione di posa indicata dal verso della freccia. Infine solidarizzarli con l’inserimento di chiodi da cm 6 negli appositi agganci fino a costituire file di lunghezze utili alle campate da ricoprire.

2. REALIZZAZIONE DEL VESPAIO

Iniziare la fase di posa a partire da una delle estremità della superficie da ricoprire, secondo l’orientamento desiderato. Disporre la struttura verticale premontata per file parallele e su di esse sovrapporre ortogonalmente gli elementi TEGOPLAST di tipo CHIUSO incastrandoli sia sulle guide che tra loro, seguendo il verso indicato dalla freccia.

Continuare fino a ricoprire tutta la superficie interessata assicurandosi che sia ben contrastata tra le pareti perimetrali.

3. IMPIANTI

Predisporre eventuali tubazioni e pozzetti di ispezione degli impianti tecnologici.

4. ARMATURE METALLICHE

Posare l’eventuale armatura aggiuntiva orizzontale composta da ferro diritto di adeguata sezione in corrispondenza delle file di arcoplast e ortogonalmente nelle giunzioni tra tegoplast. Successivamente va stesa l’armatura di ripartizione composta da rete elettrosaldata di dimensioni minime (mm Ø 5 e maglia cm 20×20). Infine in corrispondenza di ogni colonna va inserito ferro ad U della lunghezza della colonna e di idoneo diametro (minimo Ø 8 mm) fissandolo alla rete. Le armatura metalliche vanno dimensionate in base all’altezza e ai sovraccarichi del vespaio.

5. FASE DI GETTO

Gettare il calcestruzzo iniziando a riempire la struttura verticale e proseguire completando con la soletta superiore mediante una accurata vibratura e stesura a livello.

Possono essere utilizzate – a scelta – attrezzature meccaniche per ottenere una superficie perfettamente liscia e/o idonea alla piastrellatura.

(INTERASSE TRA GLI APPOGGI CM 96 / 50

Per altezze sup. a 125 cm e sovraccarichi particolari va verificata la necessità di una armatura integrativa.
Il progettista della struttura è tenuto a verificare i quantitativi di armatura da utilizzare.*
I sovraccarichi permanenti ed accidentali sono costituiti da tutti i carichi agenti escluso il peso proprio. I sovraccarichi permanenti sono stati valutati nella misura cautelativa di 200 Kg/mq.**
Calcestruzzo: per struttura verticale Rck 25; per soletta superiore Rck 30/S4 fibroarmato con 20kg/mc. di fibre in acciaio.***
Le altezze riportate nelle colonne C e P sono esemplificative al fine di rappresentare dati oggettivi su altezze ipotetiche.

1) Per altezze del Vespaio maggiori di cm 45 fino a 200 inserire prolunga di tubo in PVC Ø 125 mm, spessore mm 2,3;
2) Calcolo lunghezza del tubo: esempio, vespaio h cm 100 a raso = ( 100 – 45) = 55 cm a cui vanno aggiunti cm 5 di imbocco;
3)Lo spessore della soletta superiore va determinato in base al sovraccarico del vespaio

Posa in opera del Vespaioproduttività media oraria per persona,8 mq/h

 

Formazione di Vespaio aerato (COLOSSEO) atto a garantire un isolamento tra fondazione e pavimentazione creando un vuoto sanitario.
Realizzato con elementi modulari in plastica riciclata, muniti di certificato per un carico di rottura minimo di 150 kg, concentrato su una superficie di cm 5×5.
Esso è costituito da: struttura verticale (ARCOPLAST) h 35 x L 50 x φ 12,5 cm completi di base φ 20, collegati tra loro ad incastro con interasse di 50 cm e solidarizzati con chiodi da cm 6 inseriti negli appositi fori, disposti per file parallele con interasse di 96 cm, eventuali tubi in PVC Ø 12,5 cm per altezze maggiori di 45 cm e da elementi orizzontali TEGOPLAST chiuso delle dimensioni di cm 82×42 agganciati tra loro e poggiati sulla struttura verticale.
Sono compresi i tagli ed eventuali legature di ancoraggio alle fondazioni.
Il tutto atto a contenere il getto di calcestruzzo necessario per la realizzazione del vespaio.
Restano escluse la fornitura e posa: di rete elettrosaldata e dell’eventuale armatura integrativa, della realizzazione di bocchette di aerazione, del calcestruzzo occorrente per la formazione del piano di posa del vespaio, per il riempimento a raso degli elementi e per la soletta superiore.

  • A) Altezza a raso = 45 cm al mq €…
  • B) Altezza a raso > 45 cm al mq €…
  • L’ampio interasse nelle due direzioni rispettivamente di cm 96 e 50 permette un agevole passaggio degli impianti.
     
  • L’ispezionabilità e la possibilità di interventi di manutenzione e/o integrazione di impianti nel futuro, può avvenire tramite chiusini predisposti in fase di realizzazione del vespaio. Assicura una protezione dalla risalita di umidità dal terreno garantendo la salubrità degli ambienti:
    • una efficace ventilazione in tutte le direzioni mediante appositi fori di aerazione disposti opportunamente lungo le pareti perimetrali e convogliati verso l’esterno tramite tubazioni;
    • favorisce la dispersione di gas radioattivi (radon) che affiorano dal sottosuolo;
    •  
  • Realizza un’idonea armatura, un ottimo collegamento delle travi di fondazione, opportunità particolarmente vantaggiosa in zona sismica.
     
  • Assicura una elevata capacità portante (oltre 100 kN mq) idonea per le pavimentazioni industriali di tipo pesante.
     
  • Garantisce un notevole risparmio nei consumi di calcestruzzo.